Lo so

quanto ho ascoltato le tue parole
quanto invece ho guardato i tuoi occhi?
essermi perso il filo la trama tutto
essermi perso lo sguardo, giù
tra gli interstizi di due mattonelle
le dita in tasca a graffiare
ma che belli i limiti da superare
e non reggere
come reggo invece l’alcol
che quando insisto mi piace
camminare solo nella notte
tra il buio e la luce gialla
come ho camminato e sbandato
per averti guardato troppo
preso da gioie improvvise
e da future malinconie…
so che sarai sempre
qualcosa che manca
Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.