Nowhere

L’autunno non esiste, è già inverno
Le foglie fanno quello che gli pare, cadono sempre,
molte le ho viste cadere agli inizi di primavera;
a una ho chiesto perché: «sono stanca di stare appesa»
Il mare si gonfia, quanti migranti ha mangiato?
Il vento si ingrossa, quanti sospiri ha rubato?
La temperatura scende, aumentano le febbri
La luce è risentita, scappa appena ti ci abitui e
non sta a dirti ciao. Ti saluta il buio;
il buio ti diventa amico. Adesso l’ora solare,
ma dove va il sole quando dormiamo la mattina?
Chi lo dice a un insonne «si dorme un’ora in più»?
Il tempo fa paura, come i mesi che passano
quando non si ha che fare, zero prospettive,
l’impellenza di vivere, l’impotenza d’agire
Il tempo è accumulo, è memoria di fallimenti
Il tempo è attesa, è infinita resistenza
Il tempo è la curva dell’amore
È la curva dell’errore
Annunci

2 thoughts on “Nowhere

  1. Nei tuoi versi ritrovo l’incanto e la meraviglia, la dolcezza e la crudeltà, l’alfa e l’omega della vita. Le tue poesie lasciano una traccia, scavano solchi, emozionano.

    Liked by 1 persona

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...