Cassandra

Son passato quella sera fradicio di pioggia
sotto casa tua e nessun portico mi ha riparato
Ho premuto per tre secondi il dito sul citofono
e poi tutti gli orologi si son bloccati in quell’attesa
che non pareva tale, ma stavo come sospeso nel vuoto,
quando il chiavistello è scattato e tutto è tornato reale
Spinto il pesante portone, l’oscuro freddo androne
mi chiedevo perché non ricevetti risposta
forse che sapevi chi era, che immaginavi chi ero,
forse che eri la mia Cassandra? Speravo di no.
Ho salito le scale di corsa rischiando di inciampare
finché non ho preso un attimo d’aria prima dell’ultimo angolo
prima dello spiraglio di luce che filtrava dalla porta socchiusa
e poi mi hai detto «entra» baciandomi la guancia
Le scarpe infangate le ho lasciate fuori
poi entrando mi son giustificato:
fuori pioveva, aspettavo scampasse e poi
sarei tornato a casa togliendo il disturbo
ringraziandoti per la gentilezza
Eri così invadente che ti avrei consegnato
tutto quel che di me era guasto
pensando a come le tue mani potessero ripararlo
Ti ho detto che era da tanto ormai
che segnavo male la mia vita
che la lancetta degli attimi s’incantava
epilettica tra gli ultimi due ricordi decenti
e che le tue bianche mani affusolate erano adatte
ad avvitare e svitare e mettere a posto
le bielle una sull’altra,
a far ripartire il mio tempo
Così quando la pioggia ha cessato di essere
io ho ripreso a esistere nei passi sferzanti
giù in mezzo alla strada, la bocca aperta
e la testa alta. Quanta fiducia c’era in me Cassandra
E tu con quel nome lo sapevi vero?
Lo sapevi quando ti ho dato me stesso
che tornato a casa, avrei avuto il dubbio
e nel mio stupido incantamento
non reclamai la ricevuta
Annunci

6 thoughts on “Cassandra

  1. Ognuno dovrebbe riuscire a trovare mani in grado di aggiustare le lancette inceppate del tempo che scorre e non ci aspetta, quando si resta indietro. Magari riuscendo ad ottenere qualche previsione – possibilmente benevola – di un futuro che appare lontano, anche senza ricevuta.

    Come al solito, ogni volta che ti leggo scopro cose nuove. Ed è bellissimo.

    Liked by 1 persona

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...