Come la pioggia senza ombrello

Non vedo quale estate possa essere
se il solstizio è cumulo di nubi
e si desta piuttosto di nuovo la pioggia
che cade distante a fasci lungo la costa rocciosa
bagna e spegne quel che dentro brucia
I pescatori spavaldi in mezzo al mare
poco prima piatto, poco dopo mosso
sulla barca da vomito per gli inesperti
Dalla spiaggia le canne dondolano
non si piegano neanche un po’
neppure i pesci sono pronti
Il sole fa lo stronzo, fa la donna
dietro alle nuvole, in mezzo alle nuvole
oltre le nuvole, sempre caldo,
tra le tante speranze ancora vive
Bianco come un morto
sdraiato sulle pietre
chiudo gli occhi e aspetto
Vorrei che mi bagnassi
come la pioggia senza ombrello
Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...