Adesso penisola

Tutto è ridotto al non esser lì
mancare dal mondo fermo
in un silenzio che non occorre dire
nel silenzio invidioso che è
la debolezza che sovrasta
circonda bagna tiene lontano
cose che farebbero bene
ed anche forza che esorta
di cose che fanno incazzare
erosioni interne magma creativo
nell’attesa del grande fuoco
il sisma e le scosse d’assestamento
nel mare che sbuffa gas solfurei
quando la lava cola e incontra l’aria
quando la lava cola e incontra l’acqua
un’isola che cresce lenta
logorando il tempo
togliendo spazio al mare
di lava solida nera brulla
che fa da ponte naturale
e si congiunge infine a quel che è
adesso penisola
Annunci

2 thoughts on “Adesso penisola

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...