E così via

Era finalmente un andare
per terra e per mare
Passi d’altra gente sotto ai piedi
Sporchi e malati respiri nell’aria
assieme al sale e ai gridi d’uccelli
Occhi stranieri da evitare e
invece, tutto da spiare
Oscillare sulla cresta, sull’onda,
la caronte affonda;
il vento che sferza addosso,
spacca la pelle, non importa
Lo smog come infelice benvenuto
e i clacson del traffico che bussavano
oltre la musica nelle orecchie
Lo sbarco e ancora l’imbarco
Tram, treni, autobus
Soldi, biglietti, caffè e fumo
Gli stimoli da trattenere
La cacca che piega in due
attenti a nasconderlo
a sembrare spavaldi
Non è possibile che
appena arrivati
la prima cosa da farsi sia
cercare un cesso
dentro a un bar o una stazione
Non è possibile che
quando il cielo si schiarisce
e vedi il nuovo di una nuova città
bisogna cercare un cesso;
eppure è. È una corsa contro il tempo,
la flemma nel camminare, magari
arrivare, dover aspettare
poi entrare, chiudersi e:
la cintura da slacciare con impaccio
i bottoni dei jeans che sfuggono
le gambe piegate, le braccia in equilibrio
per non toccare nulla, non infettarsi,
cercare i fazzoletti e infine pulirsi
ricomporsi, lavarsi,
uscire come se nulla fosse:
un caffè grazie!
Svuotarsi per poi riempirsi,
e così via, come partire
e poi arrivare, ripartire
e poi tornare e così via
Annunci

4 thoughts on “E così via

    1. Ho creduto per un po’ che tutta assieme non suonasse bene, che fosse piuttosto fatta di parti dissociate che avrei potuto separare, come quest’ultima, eppure all’ultima rilettura mi ha convinto.
      Ti ringrazio Giusy :D

      Liked by 1 persona

  1. Quando scrivi fai male, lo sai, perché cerchi l’aggancio di sangue nelle vite che scorrono anestetiche, cerchi l’anello spezzato che si apre e dilaga il disordine furente dalla banalità. Ancora oggi, sulle scale del metrò, ci guardo, guardo tutti noi che veniamo trasportati lenti quasi immobili da questa vita stancata, e vedo salami, carne immolata all’indistinto, barbarie inavvertita. E sei tu che hai disvelato questa verità dalla menzogna. :*

    Liked by 1 persona

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...