Le tue labbra

Le tue labbra mentivano
sempre m’hanno mentito
Posate sulla mia bocca
li sentivo scorrere
sul mento
sul petto
tracciando bugie
tracciando silenzi
varcando la nostra fine
in quelle due rapide
inesorabili ore
in cui per me era futuro
e per te già macerie
Con bocca e lingua mi alzavi
muri attorno
Allora mi parevano carezze
allora mi sembrava un’umida gioia
erano invece mattoni su mattoni
Quelle tue mani come cazzuole
spalmavano grezzamente malta
sul mio corpo
Murato vivo dentro una torre
illuso
pensavo speravo ambivo
casa
Annunci

4 thoughts on “Le tue labbra

  1. Avrei potuto scriverla io… complimenti a te che l’hai realizzata. Ho vissuto una storia praticamente identica. Sei un poeta, chiunque tu sia.

    Mi piace

    1. Il problema forse è che si ricorda più il piacere delle bugie, almeno per ora è così. Non so quando accadrà che le cose si invertiranno. Non so se accadrà. Grazie Gina, grazie sempre :)

      Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...