Discobolo

Il moto delle cose cessa di essere e così anche lo scontro tra esse. Niente più attrito, niente più calore, e mancano infine i rumori. Scende il silenzio su di me. Attendo immobile, come fossi una statua marmorea. E i miei occhi sono così vivi, perfettamente scolpiti, paiono muoversi. Proteso in avanti a sembrare un discobolo pronto al lancio, guardo verso il futuro con una fredda speranza. Fredda allo stesso modo delle mie grigie membra, irrorate da sangue blu. Ovunque getti uno sguardo, dall’alto del mio piedistallo, tutto pare diventare marmo, come un’onda che partendo dai piedi si allarga fino a coprire l’orizzonte. Un unico tema e niente più distinzioni. E lì, rimane soltanto l’ombra di quelle cineree pupille, desiderose.
Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...